SEO Copywriting: 2 + 1 strategie per scrivere articoli che spaccano!

Scopri i due metodi più usati ogni giorno dai migliori seo copywriter, per creare testi realmente ottimizzati e performanti, che solo i più esperti conoscono!

seo copywriting

A differenza di quello che molti pensano, non devi necessariamente essere un guru della seo, o della comunicazione, per scrivere contenuti davvero efficaci.

E la cosa ancora più incredibile, è che la maggior parte dei proprietari di siti web, è convinta che sia necessario frequentare dei costosissimi corsi, o contattare degli esperti di scrittura, che il più delle volte costano molto, e non utilizzano nemmeno una minima strategia di seo copywriting.

Ti piacerebbe avere subito il tuo sito tra le prime posizioni di Google? Contattami subito per una consulenza gratuita e senza impegno.

Con i suggerimenti che ti mostro in questo articolo, riesco a posizionarmi bene nelle prime pagine di Google, ed inoltre, ottengo degli ottimi tassi di conversione degli utenti!

Leggi questa guida fino alla fine, e scopri 2 strategie potentissime, che solo i veri copywriter conoscono e usano (non quello che millantano di esserlo) per creare degli articoli efficaci, che generano un alto tasso di interesse, visite e vendite!

Ovviamente puoi usarle subito per i tuoi nuovi contenuti, o per migliorare quelli già esistenti!

Ma ora basta divagare, iniziamo dalla prima regola!

Le 2 strategie di SEO Copywriting avanzato

Bene adesso che abbiamo definito le basi di un articolo che funziona, passiamo alle 2 strategie che pochi conoscono ma che possono fare la differenza.

I tuoi contenuti devono essere “desiderati”

Partiamo dalla base.

Aldilà delle tecniche e delle strategie, ci sono due concetti che sono alla base di qualunque contenuto che funziona.

  • Devi trattare argomenti che interessano davvero ai tuoi utenti
  • Scrivi contenuti che siano concretamente utili per chi legge.
  1. Tratta argomenti che interessano davvero i tuoi utenti

Può sembrare una grande banalità, ma in realtà molti writer si lasciano guidare dall’istinto e dalla passione.

A volte ci azzeccano, ma spesso pubblicano testi che interessano a pochi.

Per avere la sicurezza di trattare gli argomenti che gli utenti stanno cercando, ti suggerisco due tool seo gratuiti:

  • Ahrefs Keyword Generator Tool: inserendo una parola chiave, ne restituisce i volumi di ricerca mensili e argomenti correlati.
  • Ubersuggest: funziona come il precedente, ma in più fornisce anche qualche articolo di esempio per prendere spunto.

In entrambi gli strumenti, dovrai immettere l’argomento principale di cui vuoi parlare, e vedere se genera un buon numero di ricerche mensili.

Diciamo che dovrebbe essere almeno superiore a 1000 ricerche/mese, altrimenti rischi di pubblicare un testo che in pochi leggeranno, anche se dovesse posizionarsi nelle prime posizioni di Google.

2.Scrivi contenuti che siano concretamente utili per chi legge.
Purtroppo molto spesso trovo su internet molti post che non mi danno in modo concreto e tangibile, l’informazione che cercavo. É incredibilmente importante centrare il search intent dell’utente.

Ad esempio, supponiamo che vuoi fare una guida con dei consigli su come imbiancare una stanza.

Per dare un valore concreto dovresti scrivere una lista di suggerimenti.

Magari consigliando come scegliere i colori, quali pennelli utilizzare, l’abbigliamento ideale per questo lavoro, e altri strumenti o accessori utili allo scopo.

Se poi tutte queste cose le elenchi utilizzando una “bullet list” hai fatto sicuramente centro, poiché queste sono molto utili per coinvolgere e attirare l’attenzione di chi legge.

Ma se invece scrivi solamente di quanto sia bella una stanza di un certo colore, o quale possa essere l’effetto psicologico che da, probabilmente l’interesse dell’utente andrà via via calando, fino a che non chiuderà la tua pagina.

Crea l’introduzione col metodo AIDA

Spesso l’intro, che è la parte più importante di un testo, viene scritta con molta superficialità e approssimazione.

Ma chiunque mastica un minimo di Digital Marketing, sa che un utente appena “atterra” su una pagina, impiega circa 7 secondi per capire se si trova nel posto giusto.

Pertanto l’introduzione di un testo, come le headline delle Landing Page, è il biglietto da visita che fa capire al lettore se si trova nella pagina giusta, dandogli il motivo, ma soprattutto, la curiosità di continuare a leggere.

Ebbene fortunatamente esiste una strategia per realizzare tutto questo, e si chiama “Metodo AIDA“.

Si tratta di un acronimo che sta ad indicare:

  • Attenzione
  • Interesse
  • Desiderio
  • Azione

Analizziamoli meglio.

Attenzione


La prima cosa da fare è catturare l’attenzione delle persone. Come nel più classico funnel, devi stimolare l’attenzione degli utenti, per farli entrare nel tuo processo di conversione; che può anche consistere semplicemente nel portare un soggetto a leggere un tuo articolo.

Ritornando all’esempio della guida per verniciare una stanza, potresti catturare l’attenzione scrivendo: “Non devi essere un vero professionista, per verniciare meravigliosamente le pareti della tua stanza

Questo attira l’attenzione del lettore, perché lo coinvolge, ed inoltre rompe una convinzione, ossia quella di dover essere particolarmente bravo per fare bene questo lavoro.

Interesse


Dopo aver conquistato l’attenzione, dobbiamo scatenare il suo interesse, facendogli capire che noi gli daremo delle informazioni utili. Devi creare una “connessione” con chi sta leggendo.

Per farlo puoi descrivere un fatto curioso, o svelare una piccola verità sul tema che tratterai.

Ad esempio: “L’errore più grande che fanno il 90% dei proprietari di case, è quello di affidarsi totalmente a ditte esterne, che spesso fanno solo spendere più del 40% di una soluzione fai da te, senza garantire risultati degni di tale costo

Questo ti fa entrare in sintonia con l’utente, perché capisce che può davvero fare il lavoro da solo, e che probabilmente tu gli dirai come fare.

Desiderio


Dopo aver attirato l’attenzione, e aver suscitato l’interesse, è necessario stimolare il desiderio di scoprire le informazioni che gli fornirai.

Per farlo dovrai fargli capire che ciò che gli dirai sarà concretamente utile, e gli risolverà anche il problema, oppure gli fornirai l’informazione che vuole.

Qui puoi riportare dei risultati se scrivi una guida, oppure delle prove che quello che dici è vero e utile.

Tornando al nostro esempio, potremmo scrivere: “In pochi giorni e con meno di 100 euro, ho realizzato perfettamente tutto il lavoro, e adesso finalmente ho la stanza come l’avevo sempre immaginata!

E magari aggiungere anche una foto a tema.

seo copywriting immagine

Tutto questo porta proprio far sognare il tuo lettore, che finalmente risolverà nel migliore dei modi il suo problema. Inoltre ti da autorevolezza, perché gli hai dimostrato che tu il lavoro lo sai fare realmente.

Azione


L’ultima parte del processo si addice di più al copy persuasivo, tipico delle Landing Page (o pagine di vendita), dove in questa fase si porta l’utente a compiere un’azione ben precisa, definita da una specifica CTA.

Però possiamo comunque adattare questa fase anche ad un copy di tipo narrativo o “how to”.

Infatti nel nostro esempio potremmo concludere l’intro dicendo: “Leggi attentamente tutto l’articolo fino alla fine, e finalmente imparerai anche tu ad imbiancare la tua casa, come un vero imbianchino esperto!

Adesso l’utente è pronto a leggere buona parte del tuo articolo, che se strutturato bene, molto probabilmente verrà fruito fino all’ultima parola!

Strategia Bonus: Evita i muri di testo

Come ho scritto nel titolo di questo articolo, c’è anche una piccola strategia in più.

Semplicissima da realizzare, ma importantissima da rispettare.

Utilizza sempre gli spazi. Non strutturare i tuoi testi con un “muro testuale“.

Inserire una linea vuota, ogni 5/6 righe di testo, evita di spaventare il tuo lettore, e lo invoglia a leggere.

Mentre un grosso blocco testuale da sempre l’idea di essere molto impegnativo da leggere, e spesso fa letteralmente scappare un utente.

Ti faccio un esempio. Quale dei due testi seguenti leggeresti più volentieri?

Testo A

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Vestibulum in sapien velit. Nulla rutrum lorem eu massa venenatis tincidunt. Aliquam erat volutpat. In sit amet egestas arcu, et fringilla mauris. Quisque commodo facilisis leo. Sed quis nisl a nibh rutrum finibus. Aenean tempor volutpat odio, vitae faucibus elit ornare blandit. Duis vitae urna sit amet erat sollicitudin commodo. Morbi lacinia lacus ac metus tristique volutpat ac eget dolor. Quisque ultricies lorem eu lacus pellentesque fermentum. In sit amet ex at nisl fermentum fermentum. Vestibulum finibus risus mattis ultrices eleifend. Quisque commodo ligula tellus, condimentum sollicitudin turpis pretium sit amet. Donec aliquet est sed risus pretium blandit. Etiam placerat sem ornare massa feugiat, eu tristique ante commodo. Donec quis mollis erat. Fusce ultricies, augue non ornare vehicula, erat turpis congue sapien, et egestas quam arcu eu quam. Nam et orci enim.

Testo B

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Vestibulum in sapien velit.

Nulla rutrum lorem eu massa venenatis tincidunt. Aliquam erat volutpat.

In sit amet egestas arcu, et fringilla mauris. Quisque commodo facilisis leo. Sed quis nisl a nibh rutrum finibus.

Aenean tempor volutpat odio, vitae faucibus elit ornare blandit. Duis vitae urna sit amet erat sollicitudin commodo.

Morbi lacinia lacus ac metus tristique volutpat ac eget dolor. Quisque ultricies lorem eu lacus pellentesque fermentum.

In sit amet ex at nisl fermentum fermentum. Vestibulum finibus risus mattis ultrices eleifend.

Quisque commodo ligula tellus, condimentum sollicitudin turpis pretium sit amet. Donec aliquet est sed risus pretium blandit.

Etiam placerat sem ornare massa feugiat, eu tristique ante commodo. Donec quis mollis erat.

Fusce ultricies, augue non ornare vehicula, erat turpis congue sapien, et egestas quam arcu eu quam. Nam et orci enim.

Immagino che la risposta sia il testo B.

Bene con questo ho davvero concluso. Spero che questa guida ti sia piaciuta, e che ti sia stata utile.

Se sei arrivato a leggere fino qui, scrivilo nei commenti, perché vuol dire che le tecniche che ti ho insegnato, con te hanno funzionato, poiché le ho usate anche per scrivere questo stesso articolo.